Quali integratori aiutano il sistema immunitario?

Home E Quando usarlo E Difese immunitarie E Quali integratori aiutano il sistema immunitario?

Quali integratori aiutano il sistema immunitario?

Avere un sistema immunitario forte ci permette di vivere una vita in salute, al riparo dalle minacce quotidiane. Per questo è importante mantenere alte le difese immunitarie, soprattutto nei periodi in cui queste vengono messe a dura prova da fattori esterni, come il cambio di stagione o l’abbassamento delle temperature. Come fare? Sicuramente assumendo uno stile di vita sano, con un’alimentazione ricca di macro e micro nutrienti essenziali. Quando questo non basta, si può ricorrere agli integratori alimentari specifici per le difese immunitarie, che aiutano a ristabilire il normale funzionamento del sistema immunitario. Vediamo come sono fatti e soprattutto come sceglierli.

I sintomi delle difese immunitarie basse

Il sistema immunitario riveste un ruolo fondamentale nella difesa del nostro organismo da agenti patogeni esterni, che possono essere pericolosi per la nostra salute, come i virus e i batteri. Purtroppo, però, può succedere che si registri un abbassamento delle difese immunitarie, che porta il nostro corpo a essere più predisposto a contrarre malattie e infezioni. Quando questo accade, il nostro organismo manifesta classici sintomi delle difese immunitarie basse, come:

  • raffreddore, febbre e mal di gola ricorrenti;
  • stanchezza, debolezza e dolori muscolari frequenti;
  • difficoltà a concentrarsi;
  • herpes o sfoghi cutanei;
  • disturbi intestinali.

Ma perché si abbassano le difese immunitarie?

Le cause che abbassano le difese immunitarie

Una delle cause più frequenti di indebolimento delle difese immunitarie è composta da una dieta povera di vitamine e minerali, che sono nutrienti necessari al sostentamento dell’organismo.

Oltre all’alimentazione, anche lo stile di vita poco sano risulta essere una causa frequente, per questo è meglio rinunciare alla cattiva abitudine del fumo, seguita dal consumo di alcolici. A ciò si aggiunge anche uno stile di vita sedentario, che si sostanzia come un fattore negativo, che può essere facilmente evitato con qualche ora settimanale di sana attività fisica, meglio se praticata all’aria aperta. Anche perché gli spazi chiusi creano ambienti perfetti per i virus, dove è più facile ammalarsi.

Non finisce qui: anche lo stress è pericoloso. Infatti, quando si presentano fattori che ci rendono sovraccarichi a livello psicofisico, il sistema immunitario è meno efficiente.

Esistono poi altre cause di un sistema immunitario debole e che sono legate all’età dell’individuo. In particolare riguardano bambini e anziani. I primi non possiedono un sistema immunitario maturo fino al compimento dei 4-5 di età, per cui, fino a quel momento, sono più esposti a malattie e infezioni. Mentre negli anziani l’organismo va incontro al naturale invecchiamento e il sistema immunitario non solo perde la sua efficacia nel riconoscere gli agenti esterni, ma anche nel combatterli. Diventando meno valide e più lente, le difese immunitarie dell’anziano lo rendono più soggetto ad ammalarsi frequentemente.
Infine, ci sono poi cause legate a terapie farmacologiche, per esempio l’abuso di antibiotici può sfociare nell’indebolimento del sistema immunitario.

Integratori alimentari per le difese: quali scegliere?

Supportare le difese immunitarie del nostro organismo è di fondamentale importanza, anche perché, come abbiamo visto, questo è spesso sottoposto a fattori che lo indeboliscono, come stress, cattive abitudini, sedentarietà, cambio di stagione e alimentazione inadeguata.

A tal proposito, per supportare il nostro sistema immunitario possiamo ricorrere a specifici integratori alimentari per le difese, che aiutano a fornire alcuni nutrienti che sostengono il normale funzionamento del sistema immunitario, tra cui vitamine e sali minerali.

Però, affinché gli integratori aiutino il nostro organismo occorre prestare molta attenzione a quale scegliere, confrontandosi anche con il proprio medico, per trovare quello più adatto alle proprie esigenze e alle richieste del proprio fisico. Negli integratori per le difese possiamo trovare:

  • vitamina A: conosciuta anche con il nome di retinolo, contribuisce al normale funzionamento del sistema immunitario;
  • vitamina E: è un ottimo antiossidante che protegge le cellule dallo stress ossidativo, una condizione causata da un accumulo di sostanze dannose all’organismo, in particolare radicali liberi;
  • vitamina C: è una vitamina idrosolubile che protegge le cellule dagli effetti dei radicali liberi e contribuisce alla normale funzione del sistema immunitario;
  • zinco: è un minerale presente nell’organismo, favorisce il regolare funzionamento delle cellule del sistema immunitario

In alcuni integratori si possono riscontrare ingredienti aggiuntivi, come:

  • lattoferrina, una proteina presente in alcuni fluidi corporei che fisiologicamente svolge diverse funzioni biologiche
  • resveratrolo, una sostanza vegetale che appartiene alla classe dei polifenoli, composti con azione antiossidante.

Integratori per le difese: come assumerli

Ora che abbiamo compreso a cosa servono gli integratori a supporto delle difese immunitarie, vediamo quando assumerli. In linea generale, questi integratori si assumono soprattutto quando il sistema immunitario è più esposto alle malattie e alle infezioni, magari a causa del cambio di stagione, delle basse temperature o di abitudini alimentari non corrette.

Nonostante le attenzioni, può capitare che ci si ammali e, in questo caso, gli integratori con componenti specifici mantengono la loro utilità, anche nel corso di influenza, raffreddori e mal di gola.

Da alcuni studi emerge, infatti, che l’integrazione di vitamina C, assunta all’inizio del raffreddore in dosi di 3-4 grammi al giorno, può aiutare in caso di raffreddore.

Insieme a questa vitamina, anche l’integrazione di zinco può aiutare in caso di raffreddore.
Funzioni simili anche per la lattoferrina che è presente in larga misura nel colostro.

Quindi, gli integratori per le difese immunitarie vanno assunti nel momento in cui le difese immunitarie possono essere più deboli a causa di fattori esterni, ma possono aiutare anche quando ci colpiscono fastidi come raffreddore, mal di gola e mal di testa. In questo caso, si consiglia l’assunzione di integratori da subito, quando si presentano i primi sintomi.

La prevenzione, il miglior rimedio

La prevenzione resta la soluzione migliore per mantenere il proprio organismo in salute.

Condurre uno stile di vita sano può fare la differenza e può aiutare a prevenire malattie anche serie:

  • Sono da evitare il fumo, che indebolisce le barriere difensive dell’organismo, e l’alcol.
  • Bisogna poi dormire a sufficienza, perché nel sonno rielaboriamo le proteine introdotte con la dieta e le utilizziamo per combattere i potenziali patogeni.
  • È importante una corretta e scrupolosa igiene personale.
  • Va praticata attività fisica con costanza durante la settimana.
  • Quando possibile, vanno evitate situazioni stressanti: lo stress psicofisico, infatti, indebolisce i globuli bianchi e li rende meno reattivi nel combattere le infezioni.
  • L’alimentazione deve prevedere tutti i nutrienti necessari, con particolare attenzione a vitamine e minerali.

Bibliografia

Pubmed (1)
Pubmed (2)
Pubmed (3)
Manuale MSD

Resvis Forte XR

Resvis Forte XR

Favorisce le difese naturali dell’organismo, anche in caso di sintomi influenzali e raffreddore.

Resvis XR

Resvis XR

Contribuisce alla normale funzione del sistema immunitario e alla protezione delle cellule dallo stress ossidativo.

Resvis Fluid XR

Resvis Fluid XR

In caso di tosse grassa