Cambio di stagione: come affrontarlo al meglio

Home E Quando usarlo E Difese immunitarie E Cambio di stagione: come affrontarlo al meglio

Cambio di stagione: come affrontarlo al meglio

Alcuni semplici consigli per prepararsi all’arrivo della primavera

 

La primavera è in arrivo e, come ogni cambio di stagione, porta con sé sensazioni contrastanti. Tante sono le sensazioni positive: le giornate si allungano, il tempo migliora (o almeno dovrebbe) e inizia a fare più caldo, i fiori sbocciano, c’è una generale sensazione di ripresa, si sta di più all’aria aperta.

Il cambio di stagione, però, può anche portare a maggiore stress, e a una sensazione di stanchezza diffusa e più intensa rispetto al solito. Questo può avvenire in generale al cambio di stagione – con l’arrivo della primavera possono anche aggiungersi malanni stagionali, o allergie. Adattarsi al nuovo clima (spesso “ballerino”), ai nuovi impegni dati da giornate più lunghe può portare a maggiore stress mentale, oltre che a una serie di disturbi tipici di questo periodo.

Ci sono varie cause che potrebbero essere all’origine di questa stanchezza data dal cambio di stagione, come le variazioni dei livelli della serotonina e della melatonina, dovute alle modifiche nell’alternanza tra luce e buio.

In ogni caso, possiamo prepararci al meglio al cambio di stagione sostenendo le nostre difese immunitarie, assumendo tutti i nutrienti necessari con una dieta equilibrata e mantenendoci attivi (e con un atteggiamento positivo). In questa piccola guida cerchiamo di darvi pochi, semplici consigli da mettere in pratica fin da subito per affrontare al meglio il cambio di stagione.

 

Il cambio di stagione può portare una sensazione di stanchezza

Con il cambio di stagione può essere normale avvertire nel corso della giornata una maggiore sensazione di sonnolenza e stanchezza diffusa, soprattutto nel passare dall’inverno alla primavera: cambiano i ritmi luce/buio cui il nostro corpo si è abituato nei mesi invernali, le giornate si allungano e le temperature salgono, spesso abbiamo più attività da svolgere. Ma possono anche avvenire cambi bruschi di temperatura, per cui malanni leggeri come raffreddore e tosse sono più frequenti.

Questa sensazione di stanchezza che ne può derivare viene definita astenia. Un calo delle energie psico-fisiche e un aumento dello stress sono abbastanza diffusi in questo momento di passaggio anche perché veniamo da un periodo, quello freddo, di attività e movimenti più limitati e il nostro organismo deve abituarsi adesso a un maggiore dispendio di energia. Supportare il sistema immunitario con la corretta alimentazione e le abitudini di una vita sana è il primo passo.

 

Sostenere il sistema immunitario tutto l’anno

Il sistema immunitario rappresenta la nostra prima difesa contro gli agenti esterni, ed è fondamentale supportarlo perché quando le difese sono fragili siamo più esposti alle infezioni. Il modo più immediato per farlo è agire in maniera pratica e concreta sulle nostre abitudini quotidiane:

  • dieta equilibrata e ricca di frutta e verdura
  • addio cattive abitudini (abuso di alcol e fumo)
  • controllare il peso corporeo e la pressione arteriosa
  • dormire regolarmente
  • igiene personale e controlli regolari

 

Alcuni semplici consigli per preparare il cambio di stagione

Un aiuto dalle Vitamine B e C

La nutrizione svolge un ruolo fondamentale nel mantenimento delle difese immunitarie e di un generale stato di benessere. Un buono stato nutrizionale, una dieta sana ed equilibrata che integri tutte le sostanze nutritive necessarie contribuisce a prevenire la comparsa di malattie e l’immunodepressione.

In particolare, con l’arrivo della primavera è importante assumere vitamine del gruppo B che supportano il nostro metabolismo energetico e alimenti ricchi di vitamina C che contribuisce a ridurre stanchezza e affaticamento.

  • Vitamina C, molto presente nell’uva, peperoni, peperoncino, kiwi, agrumi, prezzemolo, rucola, ribes nero, crucifere
  • Beta-Carotene: albicocche, carote, zucca, prezzemolo, pomodori, broccolo, cavolo verde e nel fegato
  • Vitamina B6: cereali e farine integrali, spinaci, broccoli, frutta secca e avocado. Insieme alla Vitamina B2 contribuisce a contrastare il senso di stanchezza e di affaticamento
  • Vitamina B12: uova, latte, formaggi, pesci grassi e frutti di mare. Favorisce il normale funzionamento del sistema immunitario e la formazione dei globuli rossi.

Ricordiamoci di integrare anche i minerali come zinco, magnesio, ferro e potassio, beviamo più acqua e aggiungiamo centrifugati di frutta e verdura o frullati di frutta di stagione.

Fare attività fisica

Anche lo sport aiuta a rinforzare il sistema immunitario – se praticato in modo equilibrato e senza esagerare- e aiuta il nostro organismo a “risvegliarsi” per affrontare l’arrivo della nuova stagione. Un’attività fisica anche moderata può essere molto importante per stimolare le difese immunitarie, anche una semplice mezz’ora di camminata al giorno può essere sufficiente. Può essere d’aiuto organizzare regolarmente momenti di attività aerobica, a bassa intensità e lunga durata (ma non necessariamente), per alcune volte durante la settimana, sfruttando la bella stagione e la possibilità di allenarsi all’aperto.

 

Uno stile di vita sano

Adottare uno stile di vita sano è uno dei punti di partenza per vivere bene e in salute, per supportare il sistema immunitario in ogni stagione, e per affrontare al meglio l’arrivo della nuova. Questo significa adottare una serie di comportamenti che abbracciano tutto il nostro stile di vita. :

  • seguire una dieta equilibrata
  • non fumare – il fumo infatti indebolisce le nostre difese
  • non eccedere con l’alcol
  • dormire a sufficienza, perché nel sonno rielaboriamo le proteine introdotte con la dieta e le riutilizziamo per combattere i potenziali patogeni
  • osservare una corretta e scrupolosa igiene personale

 

Evitare lo stress

Questo può essere il consiglio più difficile da mettere in pratica, perché non sempre dipende da noi gestire lo stress cui veniamo sottoposti soprattutto quando, con l’arrivo della bella stagione, attività e impegni sembrano moltiplicarsi e le giornate non finire mai. Lo stress psicofisico è però un potente fattore di indebolimento del sistema immunitario e va perciò evitato il più possibile; indebolisce infatti i globuli bianchi e li rende meno reattivi nel combattere le infezioni.

 

In genere i disturbi e le problematiche legate al cambio di stagione (come la stanchezza diffusa, possibili nausee o mal di testa) si dovrebbero risolvere nel giro di qualche giorno o settimana al massimo, il tempo necessario all’organismo per abituarsi. Se si protraggono nel tempo, il consiglio è sempre quello di rivolgersi al proprio medico.

Affrontare un cambiamento di qualunque genere è spesso difficile e complicato, sia a livello mentale che fisico. Per affrontarlo al meglio è importante farsi trovare preparati, e questo può avvenire se manteniamo delle corrette abitudini alimentari e di vita lungo tutto l’anno, e se impariamo a conoscere il nostro corpo e le nostre emozioni. In questo modo possiamo adeguarci più facilmente ai cambiamenti ambientali e affrontare con maggiore serenità il periodo del cambio di stagione.

Resvis Forte XR

Resvis Forte XR

Favorisce le difese naturali dell’organismo, anche in caso di sintomi influenzali e raffreddore.

Resvis XR

Resvis XR

Contribuisce alla normale funzione del sistema immunitario e alla protezione delle cellule dallo stress ossidativo.

Resvis Fluid XR

Resvis Fluid XR

In caso di tosse grassa