Aumentare le difese immunitarie per contrastare l’influenza

Home E Quando usarlo E Difese immunitarie E Aumentare le difese immunitarie per contrastare l’influenza

Aumentare le difese immunitarie per contrastare l’influenza

L’influenza è una malattia infettiva acuta altamente contagiosa che si presenta soprattutto durante il periodo invernale. In Italia ogni anno l’influenza interessa dai 2,5 ai 6,5 milioni di persone (corrispondenti a circa il 4% e all l’11% della popolazione). Vediamo in che modo un sistema immunitario in salute può aiutare a evitarla e quando può essere utile aumentare le difese.

Influenza: cos’è e come si manifesta?

L’influenza è una malattia infettiva acuta, che compare improvvisamente e rapidamente e che presenta un alto livello di contagiosità; è causata da virus influenzali stagionali capaci di circolare in tutto il mondo, provocando epidemie annuali.

Quando si viene contagiati dal virus influenzale inizia un breve periodo di incubazione che in genere dura 1-2 giorni, ma che può durare anche poche ore. È trascorsa questa fase che si manifestano i sintomi della malattia, ma si risulta contagiosi già dall’inizio e per questo è facile infettare altre persone. I sintomi influenzali più comuni riguardano le vie respiratorie e sono:

Oltre a questi sintomi, ci sono altre manifestazioni tipiche dell’influenza e della temperatura elevata, quali sudorazione alternata a brividi, diffusa stanchezza, intolleranza alla luce e mancanza di appetito.

Generalmente questi sintomi tendono a scomparire spontaneamente dopo qualche giorno, anche se ci sono alcuni casi in cui possono prolungarsi per 1-2 settimane. È bene fare attenzione alle eventuali complicanze nei soggetti a rischio, come anziani, pazienti con patologie croniche e bambini.

Come si trasmette l’influenza?

Ma perché questa malattia è altamente contagiosa? L’influenza si diffonde facilmente perché si trasmette da persona a persona attraverso le goccioline di saliva che emettiamo quando starnutiamo, tossiamo o, semplicemente, parliamo. Per contrarre l’influenza, sostanzialmente trasmessa per via aerea, è sufficiente inalare queste goccioline disperse nell’aria. Inoltre, un’altra via di trasmissione è toccare oggetti contaminati e poi avvicinare le mani alla zona del naso o della bocca. Già da questo si può comprendere la facilità con cui si può contrarre il virus influenzale.

Come aumentare le difese immunitarie per contrastare l’influenza?

La strategia più efficace per prevenire e contrastare l’influenza è sicuramente la vaccinazione. È necessario poi avere un sistema immunitario efficiente, che possa svolgere il proprio ruolo di difesa dell’organismo contro gli agenti patogeni come virus e batteri: in poche parole, le difese immunitarie vanno mantenute in salute e nelle condizioni di reagire prontamente. Come? Con uno stile di vita sano, un’alimentazione corretta e l’assunzione di integratori alimentari, quando servono.

Stile di vita sano e qualche attenzione

Per avere un sistema immunitario forte e in salute è necessario condurre uno stile di vita sano, che garantisca il corretto funzionamento dell’organismo.

  • Per fare ciò, innanzitutto è necessaria una giusta quantità di riposo e ore di sonno a sufficienza per recuperare la stanchezza accumulata durante la giornata.
  • L’attività fisica va praticata con costanza durante la settimana, a maggior ragione se si svolge un lavoro sedentario. Una passeggiata all’aria aperta, magari in compagnia, può essere molto rigenerante: lo stress psicofisico è un potente fattore di indebolimento del sistema immunitario e va perciò evitato il più possibile, magari cercando una valvola di sfogo.
  • All’aperto si beneficia anche degli effetti del sole, in particolare della sua capacità di aiutarci a sintetizzare la vitamina D che assorbiamo dal cibo. Come è ormai noto, questa vitamina ha un ruolo importante nel nostro sistema immunitario.
  • L’influenza viene trasmessa prevalentemente per via aerea, per questo motivo è bene evitare i luoghi chiusi e parecchio affollati, perché facilitano appunto la trasmissione del virus. A casa e a lavoro bisognerebbe arieggiare spesso le stanze chiuse e i luoghi interni.

Infine, visto che il virus influenzale si trasmette anche per contatto, vanno lavate bene e spesso le mani. È un accorgimento banale, talvolta sottovalutato, ma che risulta essere un’operazione semplice quanto efficace: le mani sporche sono il veicolo principale di trasmissione dei germi.

Alimentazione

L’alimentazione influisce nel mantenimento di un sistema immunitario forte: uno dei modi migliori per sostenere l’organismo è infatti quello di seguire una dieta sana ed equilibrata, con tutti i nutrienti necessari – come proteine, vitamine e minerali – alle nostre cellule per svolgere i loro processi.

Per questo si consiglia di consumare regolarmente frutta, verdura e cibi ricchi di vitamine. Nel dettaglio, è bene assumere:

  • vitamina A, contenuta in zucca, carote, albicocche;
  • vitamina C, che si trova nelle arance, nei mandarini, nei limoni, negli ananas e nei kiwi;
  • vitamina D, presente nei pesci grassi come sgombro, sardine, tonno e salmone, ma anche in gamberi, formaggi e funghi;
  • vitamina B, presente nel fegato, nel tuorlo d’uovo, nel latte, nei formaggi e nella carne.

Esistono poi prodotti della natura, come alcune erbe, che hanno capacità di supporto al sistema immunitario. Tra le più utilizzate, in particolare, ci sono:

  • l’uncaria, un arbusto rampicante che cresce spontaneo nelle foreste Amazzoniche;
  • l’astragalo, una pianta che proviene dalla medicina tradizionale cinese;
  • l’eleuterococco, una pianta famosa per aumentare la resistenza agli stress psicofisici;
  • l’echinacea, originaria del Nord America.

Integratori

In sintesi, supportare le difese immunitarie è rilevante per contrastare l’influenza e in generale per mantenere in salute il nostro organismo. Assumere alimenti ricchi di nutrienti e micronutrienti non è un aspetto trascurabile; tuttavia, può succedere che l’alimentazione sana non sia sufficiente per introdurre quantità adeguate delle sostanze utili al corretto funzionamento del sistema immunitario. Per questo, esistono alcuni integratori specifici in grado di fornire in modo più diretto e concentrato i nutrienti necessari a supportare il normale funzionamento del sistema immunitario nel contrastare anche il virus influenzale. Negli integratori per le difese possiamo trovare anche ingredienti con proprietà antiossidanti, in grado cioè di combattere lo stress ossidativo. Tra le componenti troviamo:

  • zinco: è un minerale indispensabile per l’attività di numerosi enzimi e favorisce il regolare funzionamento del sistema immunitario;
  • resveratrolo: è una molecola naturale che appartiene alla classe dei polifenoli, prodotti dalle piante per difendersi dall’attacco dei microrganismi patogeni.
  • lattoferrina: è una proteina presente fisiologicamente in alcuni fluidi corporei.

Gli integratori alimentari possono quindi supportare il sistema immunitario nella risposta agli attacchi dei virus come quello dell’influenza. Quando, invece, questo malanno stagionale ci colpisce, possono venirci incontro per aiutare il nostro corpo a reagire.

Bibliografia

Humanitas
Istituto Superiore di Sanità
PubMed

Resvis Forte XR

Resvis Forte XR

Favorisce le difese naturali dell’organismo, anche in caso di sintomi influenzali e raffreddore.

Resvis XR

Resvis XR

Contribuisce alla normale funzione del sistema immunitario e alla protezione delle cellule dallo stress ossidativo.

Resvis Fluid XR

Resvis Fluid XR

In caso di tosse grassa