Rimedi contro l’influenza per aiutare il sistema immunitario

Home E Quando usarlo E Influenza E Rimedi contro l’influenza per aiutare il sistema immunitario

Rimedi contro l’influenza per aiutare il sistema immunitario

Con l’arrivo della stagione fredda il nostro organismo si indebolisce, rendendoci più predisposti ai malanni stagionali e ai virus influenzali, che trovano nel nostro corpo un ambiente accogliente dove soggiornare, ma come si manifesta un virus influenzale?

I sintomi influenzali più comuni

Dolori ossei e muscolari, febbre, mal di testa, brividi, malessere generale, tosse (di solito secca) e mal di gola. Questi sono i sintomi più comuni dell’influenza, ma anche i più fastidiosi che mettono KO il nostro organismo. È necessario, quindi, trovare degli alleati per supportare il nostro sistema immunitario in questa stagione che risulta essere debilitante per il nostro corpo.

I migliori rimedi contro i sintomi dell’influenza

I sintomi influenzali impiegano del tempo a scomparire, dato il loro lungo decorso rispetto a un più semplice raffreddore. Tuttavia, vi sono alcuni accorgimenti da seguire per alleviare i fastidiosi disturbi che l’influenza porta con sé e accelerare la ripresa. Farmaci e rimedi casalinghi possono donare sollievo, seppur non siano risolutivi per una completa guarigione.

Innanzitutto, il miglior consiglio per contrastare l’influenza è quello di rimanere a letto e riposare, evitando qualsiasi tipo di sforzo e rinunciando ai lavori casalinghi, che possono aspettare. Quando si è colpiti dal virus influenzale, infatti, è necessario assecondare l’organismo, lasciandolo riposare e dandogli il tempo di recuperare le energie che impiega nella risposta immunitaria.

Una corretta idratazione è fondamentale. Acqua, tisane, centrifughe, succhi di frutta, minestre e zuppe facilitano la fluidificazione del muco e ripristinano la fisiologica idratazione corporea, che si altera con gli stati febbrili.

I rimedi farmacologici

Posto che la cura più importante è il riposo, alcuni farmaci possono venire in aiuto tenendo sotto controllo la febbre che, spesso e volentieri, risulta essere il sintomo più debilitante, poiché raggiunge una temperatura molto alta (anche fino a 39°).

  • Tra i principali farmaci contro l’influenza troviamo i farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS), come l’ibuprofene, che vengono sfruttati nell’ambito dell’influenza per la loro azione antinfiammatoria e antidolorifica
  • Il paracetamolo è l’antipiretico per eccellenza usato per limitare lo stato febbrile
  • Per combattere la natura virale dell’influenza si può ricorrere, nel caso in cui sia il medico a prescriverlo, a farmaci antivirali

Prima di assumere un farmaco però è sempre bene consultare il proprio medico o il farmacista.

L’aerosol

Per alleviare, invece, i fastidi causati da tosse e raffreddore può essere utile l’aerosol, il cui obiettivo è quello di mantenere le vie respiratorie umide. L’aerosol permette la somministrazione di un farmaco o un presidio medico mediante la vaporizzazione.
I rimedi contro l’influenza da utilizzare con il nebulizzatore possono essere diversi, a seconda del problema per il quale vengono prescritti. Tra le opzioni vi sono:

  • broncodilatatori: come suggerisce il nome, dilatano i bronchi, aiutando ad aprire le vie aeree facilitando la respirazione;
  • soluzione salina sterile: fluidifica il muco e aiuta a espellerlo;
  • antibiotici: contrastano una grave infezione al sistema respiratorio, come la bronchite;
  • mucolitici: facilitano l’eliminazione ed espulsione dell’espettorato.

Integratori per il sistema immunitario

Il sistema immunitario ha il compito di rilevare ed eliminare gli agenti patogeni che disturbano l’integrità e il benessere dell’organismo. Se ci facciamo sorprendere dai virus con le difese immunitarie basse, sarà più facile contrarre l’influenza o un banale raffreddore. Per evitare ciò, o perlomeno per contrarre il virus in maniera più lieve, è importante integrare diversi alimenti benefici dall’alimentazione e condurre uno stile di vita sano, facendo attività sportiva e riposando quanto necessario.

Quando la dieta e uno stile di vita sano non bastano a rimetterci in forze, si può ricorrere a integratori per le difese immunitarie per nutrire il nostro organismo e integrare i nutrienti di cui ha bisogno.

Gli ingredienti che risultano utili all’interno degli integratori per le difese immunitarie sono:

  • resveratrolo: un polifenolo, ovvero una molecola di origine organica vegetale, presente in uva, mirtilli e arachidi. È stato studiato il suo potenziale ruolo antiossidante e di supporto alle difese immunitarie del nostro organismo;
  • lattoferrina: si tratta di una glicoproteina presente nei fluidi del nostro organismo, come latte materno, saliva e lacrime. È stata studiata la sua potenziale capacità di supportare la risposta immunitaria;
  • vitamina C: si tratta di una vitamina idrosolubile, vale a dire che si scioglie in acqua, nota per le sue proprietà antiossidanti e per il suo contributo alla normale funzione del sistema immunitario. Inoltre, aiuta a mantenere sane le cellule proteggendole dagli effetti dei radicali liberi, ovvero molecole altamente ossidative altamente dannose per le cellule;
  • zinco: nutriente essenziale che aiuta il sistema immunitario;
  • vitamine A ed E: la vitamina A fornisce supporto alla risposta immunitaria del nostro organismo. La vitamina E protegge le cellule dai radicali liberi.

Rimedi naturali contro i sintomi dell’influenza

Esistono anche alcuni rimedi naturali contro l’influenza, rinominati talvolta “rimedi della nonna” ma non per questo meno efficaci:

  • Suffumigi con oli essenziali: un toccasana per sciogliere il muco e liberare, seppur momentaneamente, le alte vie respiratorie. I suffumigi, conosciuti meglio come fumenti, sfruttano il vapore derivante dall’acqua bollente dove sono stati infusi oli essenziali o erbe medicinali. Tramite la respirazione, si inalano tutte le proprietà benefiche, mentre il calore e vapore acqueo contribuiscono a sciogliere il muco liberando le vie aeree superiori;
  • Lavaggi nasali: il lavaggio o irrigazione nasale consiste nell’introduzione nelle narici di una soluzione di acqua e sale (soluzione fisiologica). Il passaggio del liquido nelle cavità nasali fluidifica le secrezioni in eccesso, lasciando un ambiente umido che dona sollievo in caso di disagi respiratori. L’irrigazione, inoltre, permette una detersione del naso che contribuisce all’eliminazione di allergeni, polvere, e in questo caso, batteri e virus;
  • Brodo di pollo: si tratta di uno tra i rimedi della nonna più utilizzati sin dai tempi più antichi. Quando si ha l’influenza, il brodo di pollo aiuta a star meglio grazie al suo contenuto di sali minerali, proteine e vitamine che stimolano le difese immunitarie. Al tempo stesso, il vapore caldo aiuta a liberare il naso;
  • Miele: il miele è alimento ricco di polifenoli. Si consiglia di assumerlo con latte caldo per un’efficacia maggiore;
  • Gargarismi con acqua salata: alleviano i sintomi del mal di gola e rimuovere il muco accumulato nella parte anteriore della gola, difficilmente raggiungibile;
  • Tisane con piante officinali: gli infusi per la gola possono essere preparati con singole erbe o miscele di piante ad azione fluidificante e con proprietà di supporto al sistema immunitario. Tra le erbe più conosciute vale la pena menzionare malva, timo e salvia.

Seppur i farmaci, i rimedi naturali e gli integratori siano un valido alleato per il nostro organismo che con l’arrivo dell’inverno si indebolisce, la cosa migliore per una completa guarigione rimane il riposo, ascoltando e rispettando i tempi del proprio corpo.

Bibliografia

ISS (1)
ISS (2)
Ministero della Salute
NHS
CDC

Resvis Forte XR

Resvis Forte XR

Favorisce le difese naturali dell’organismo, anche in caso di sintomi influenzali e raffreddore.

Resvis XR

Resvis XR

Contribuisce alla normale funzione del sistema immunitario e alla protezione delle cellule dallo stress ossidativo.

Resvis Fluid XR

Resvis Fluid XR

In caso di tosse grassa