Rimedi per la tosse grassa nei bambini

Home E Quando usarlo E Tosse E Rimedi per la tosse grassa nei bambini

Rimedi per la tosse grassa nei bambini

La tosse è un sintomo molto comune, soprattutto in inverno, e ha un’incidenza fra il 5% e il 40% della popolazione mondiale. Fra i bambini, l’incidenza è fra il 36% e il 40%: si capisce quindi come sia quasi inevitabile che anche loro, soprattutto in concomitanza con influenza e raffreddore, sperimentino questo fastidio. Per i genitori, però, è altrettanto inevitabile preoccuparsi: andiamo a vedere quali sono i rimedi per farli stare meglio.

Cos’è la tosse?

La tosse può manifestarsi in vari modi e per una durata di tempo variabile, ma è espressione dello stesso meccanismo: un riflesso involontario e protettivo che alcuni organi delle vie respiratorie mettono in atto per impedire l’ingresso o espellere sostanze estranee.

Tosse secca o grassa?

A volte, in caso di agenti patogeni, a venire espulso è il catarro, ovvero quella sostanza fluida, più consistente del muco, secreta dalle mucose della gola. Quando stiamo bene ha una funzione protettiva, mentre viene prodotto in maggiori quantità in caso di patologie.

In base alla presenza o meno del catarro possiamo distinguere quindi:

  • tosse secca, di solito stizzosa o abbaiante
  • tosse grassa, caratterizzata proprio dalla presenza di catarro

Entrambe queste forme possono avere una durata variabile, da qualche giorno a molte settimane. Nei bambini va prestata una particolare attenzione a una tosse improvvisa e soffocante, che potrebbe essere causata dall’ingestione di un oggetto molto piccolo o da un pezzettino di cibo.

Cosa causa la tosse grassa nei bambini?

La causa più comune di tosse grassa nei bambini è un’infezione virale e anche il periodo di maggiore incidenza (tra novembre e marzo) lo conferma: è lo stesso durante il quale i virus si propagano di più, complice anche il maggior tempo che trascorriamo al chiuso.
I virus, anche quelli influenzali, si trasmettono infatti di solito per contatto diretto e, anche solo andando a scuola, i bambini hanno innumerevoli opportunità di scambio ravvicinato.

Patologie virali che possono dare come sintomo la tosse grassa nei bambini sono:

  • rinosinusite
  • bronchite
  • broncopolmonite

La tosse, come abbiamo già ricordato, è un meccanismo protettivo, che in questo caso serve ad espettorare il muco in eccesso; i bambini, molto spesso, invece di espellerlo lo ingoiano, impedendo di fatto alla tosse di assolvere la sua funzione.
Inoltre, la stagnazione del catarro in gola può portare:

  • difficoltà respiratoria
  • inappetenza
  • episodi di vomito

Un’attenzione particolare va prestata ai bambini molto piccoli, perché una banale infezione delle vie aeree superiori si potrebbe trasformare abbastanza rapidamente in bronchiolite, un’infezione delle vie aeree inferiori. Fino ai due anni, infatti, il sistema immunitario e i polmoni sono ancora immaturi, quindi più soggetti a infezioni.

I rimedi per la tosse grassa nei bambini

La tosse grassa non è quindi un sintomo di per sé preoccupante e nella maggior parte dei casi si risolve spontaneamente in pochi giorni. Se però persiste può diventare fastidiosa, oltre che debilitante.

Può essere utile in questi casi sia mettere il sistema immunitario dei più piccoli nella condizione di funzionare al meglio, sia utilizzare rimedi, naturali o farmacologici, per trovare sollievo.

Gli integratori per la tosse grassa

La tosse grassa dipende molto spesso da infezioni virali, come il raffreddore o l’influenza, e spesso un gocciolamento retronasale può esserne la causa diretta. Va da sé che il modo migliore per prevenire questo sintomo sia avere un sistema immunitario forte, capace di fronteggiare gli agenti patogeni. Questo è possibile, anche per i più piccoli, con un’alimentazione varia, sana ed equilibrata, ma anche grazie alle buone abitudini di chi sta loro intorno: ad esempio, esporre i bambini al fumo passivo ha un effetto nocivo sulle loro difese immunitarie.

A volte può essere utile un supporto al sistema immunitario attraverso integratori specifici per l’età del bambino: attenzione, infatti, non tutti sono adatti.

Ricordiamo che gli integratori non sostituiscono mai una dieta equilibrata e uno stile di vita sano, che invece sono abitudini da apprendere fin da bambini, ma è vero che gli integratori possono coadiuvare le buone pratiche per una migliore efficienza del sistema immunitario, anche dei più piccoli.

Spesso gli integratori (sia quelli per adulti che quelli adatti ai bambini) hanno inoltre un gusto gradevole e fruttato, per renderne più facile l’assunzione.

I farmaci per la tosse grassa

Per i bambini, ancor più che per gli adulti, è sconsigliato il fai-da-te con i farmaci da banco che non necessitano di prescrizione medica. Sarà sempre meglio somministrarli ai più piccoli dietro consiglio del pediatra.

Questo perché la tosse grassa, come abbiamo più volte ribadito, è un sintomo, non una patologia e la cura dovrà andare a risolvere prima di tutto la causa. Per fare un esempio banale, sarà inutile somministrare antibiotici se si tratta di un’infezione virale e non batterica. Non tutti i farmaci e i rimedi per la tosse sono però adatti ai bambini. Andiamo a vedere nel dettaglio quelli che possono aiutare ad alleviare il sintomo.

L’aerosol

Fra i rimedi contro la tosse grassa più usati, soprattutto per i bambini, troviamo l’aerosol, che si riferisce a una specifica modalità di somministrazione, ovvero la vaporizzazione. In questo modo il principio attivo raggiunge direttamente le vie aeree, senza effetti collaterali sistemici. Nel nebulizzatore dell’aerosol può essere messa solo acqua fisiologica oppure si possono aggiungere dei medicinali specifici.

Mucolitici ed espettoranti

Sono quei farmaci che attraverso i loro principi attivi vanno ad agire sul muco, fluidificandolo e favorendone così l’espulsione.

Infatti, in una situazione normale, il muco è presente nelle vie respiratorie ed assolve alla sua fondamentale funzione protettiva, ma quando le vie aeree sono irritate o infiammate – per esempio se sussiste un’infezione virale – da fluido e trasparente il muco diventa denso, e perciò più difficile da espellere.

Anche in questo caso bisogna fare però molta attenzione ed evitare farmaci di questo genere nei bambini di età inferiore ai due anni. A causa della fisiologia delle vie respiratorie dei più piccoli, infatti, per loro l’espettorazione attraverso la tosse è più difficile: i mucolitici, aumentando le secrezioni, aumenterebbero anche il rischio di ostruzione o un peggioramento dei sintomi.

Antitussigeni e antibiotici

Entrambe queste categorie di farmaci devono essere assunte con cautela nei bambini, ma anche dagli adulti, perché il loro effetto non sempre è positivo o utile per la tosse grassa.

Gli antitussigeni sono infatti dei sedativi dello stimolo della tosse e se è presente del catarro annullare questo stimolo può essere controproducente: il muco deve essere espulso proprio attraverso la tosse. Inoltre possono dare effetti collaterali, come sonnolenza.

Gli antibiotici, invece, sono utili solo nel caso in cui la tosse sia causata da un’infezione batterica; negli altri casi non sono necessari e, anzi, la sovraesposizione può essere correlata a un indebolimento del sistema immunitario. In ogni caso deve essere il medico a raccomandarli e a prescriverli.

I rimedi naturali per la tosse grassa nei bambini

Le possibilità per dare ai più piccoli sollievo dalla tosse grassa sono molte, fra le principali e più conosciute:

  • mantenere il bambino idratato. Affinché il muco si fluidifichi e le mucose delle vie aeree non si secchino causando fastidio, è necessario assumere molti liquidi; si può invitare il bambino a bere molta acqua, ma sarà più semplice se gli offriamo molti cibi liquidi, come un brodo, oppure tè e tisane (ottime quelle di malva e timo per la tosse grassa)
  • suffumigi: da fare in presenza di un adulto, visto che si utilizza un recipiente pieno di acqua bollente. Si può aggiungere del bicarbonato, mentre per i bambini sarebbe meglio evitare gli oli essenziali, come quello di eucalipto: nonostante il suo effetto balsamico ed espettorante, per i più piccoli potrebbe essere irritante
  • impacchi di semi di lino, meglio se biologici; applicati sul petto più volte al giorno, hanno un effetto espettorante
  • bromelina: si trova sia in natura (nell’ananas, soprattutto nel gambo), che in erboristeria
  • Althaea officinalis: è una pianta della stessa famiglia della malva, usata per le preparazioni più disparate. Le foglie di Althaea, in particolare, favoriscono la funzionalità delle mucose dell’apparato respiratorio

Esiste una soluzione per i bambini che si ammalano sempre?

I bambini sono particolarmente soggetti ai malanni stagionali, ed è molto difficile prevenire del tutto l’insorgere di raffreddore o influenza. Quello che si può fare è far lavare loro spesso le mani e non portarli in luoghi eccessivamente affollati se non necessario.

La tosse grassa nei bambini è uno dei fastidi più comuni, che nella maggior parte dei casi non dovrebbe destare troppa preoccupazione; se si riscontrano anomalie, o la guarigione tarda ad arrivare, è sempre meglio consultare il proprio pediatra, che prescriverà la cura più adatta o eventuali accertamenti. Il suo consiglio sarà utile anche per conoscere le migliori opzioni per aiutare il sistema immunitario dei più piccoli.

Bibliografia

AIFA
Istituto Superiore di Sanità
NHS
Uppa (1)
Uppa (2)
Ospedale Bambino Gesù
Kantar, Ghezzi, Rivista di Immunologia e Allergologia Pediatrica, III 2016 29-37
MSD Manuals
Ospedale Niguarda

Resvis Forte XR

Resvis Forte XR

Favorisce le difese naturali dell’organismo, anche in caso di sintomi influenzali e raffreddore.

Resvis XR

Resvis XR

Contribuisce alla normale funzione del sistema immunitario e alla protezione delle cellule dallo stress ossidativo.

Resvis Fluid XR

Resvis Fluid XR

In caso di tosse grassa